Finali giovanissimi maschili, Segno alla ricerca del tricolore

Finali indoor giovanissimi, nel femminile il titolo viene assegnato alla mantovana Cereta, visto il ritiro delle altre squadre, nel maschile a Guidizzolo in campo Segno, Carianese e Cereta.

Il tamburello indoor sarà protagonista anche domenica prossima con le finali scudetto, non disputate nella scorsa stagione, causa il rapido diffondersi dell’emergenza sanitaria Covid. In campo a Guidizzolo i giovanissimi maschili. La manifestazione nel femminile non si disputerà visto che tutte le squadre ad eccezione della mantovana Cereta hanno deciso di ritirarsi dalla competizione. Al team virgiliano, unica squadra che non si è ritirata è stato assegnato il titolo di campione d’Italia. Si giocherà regolarmente nel maschile, dove si segnalano solo le rinunce dell’astigiana Chiusano e della toscana Baccheretto. A contendersi il titolo saranno pertanto tre compagini, la trentina Segno, la veronese Carianese e la mantovana Cereta. Il Segno cercherà di confermare la crescita dei suoi promettenti atleti del vivaio. La Carianese cercherà di bissare il successo ottenuto sette giorni fa sempre a Guidizzolo negli allievi femminili, mentre il Cereta cercherà la conquista del tricolore sul campo, cosa che purtroppo non si è potuta verificare nel femminile. Le gare saranno dirette dagli arbitri mantovani Giovanni Bonini, Francesco Vicari e Gianni Rizzi.

Si gioca con un girone all’italiana. La compagine che totalizzerà il maggior numero di punti sarà campione d’Italia nella categoria giovanissimi maschili.

Programma domenica 13 dicembre ore 9:30 a Guidizzolo (Mantova).

Cereta – Carianese

Segno – perdente primo incontro

Segno – vincente primo incontro

Franco Longo

Nella foto le giovani leve del Segno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *